Our Posts

ATTENZIONE/Novità nelle modalità di riscossione del debito fiscale – Modifica dell’ordinanza n. 24, in data 02.09.2008, “Per le procedure fiscali nella Repubblica d’Albania”.

In data 12.11.2020 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 197, l’Ordinanza n. 44, in data 09.11.2020 “Sulle modifiche nell’Ordinanza n. 24, in data 02.09.2008, “Per le procedure fiscali nella Repubblica d’Albania”. Si inserisce un nuovo concetto, passando la responsabilità del pagamento del debito fiscale, in caso di non pagamento da parte del soggetto fiscale, ai soci, ai azionisti e agli Amministratori della Società debitrice.

L’ordinanza cambia totalmente il punto 90.1 per quanto riguarda la data di mancato pagamento volontario degli obblighi fiscali, l’organo/titolare responsabile per la riscossione degli obblighi non pagati, l’invio dell’ordine di blocco in formato elettronico tra l’amministrazione fiscale e la banca, gli elementi che deve contenere l’ordine con lo scopo che si proceda con l’emissione della misura di blocco dei conti/depositi da parte della banca e la procedura da seguire.

Nel frattempo, quando l’ordine di blocco contiene gli elementi determinati, la Banca, entro la giornata lavorativa successiva al ricevimento dell’ordine, effettua il blocco dei conti/depositi del contribuente. Inoltre, entro questo termine, la banca effettua una comunicazione scritta o in via elettronica al debitore per il fatto di aver ricevuto l’ordine di blocco.

L’altra novità consiste che, in attuazione dell’articolo 99 della legge n. 9920/2008, in caso di esecuzione nei confronti del soggetto di tutte le misure restrittive per la riscossione forzata dell’obbligo e la persona giuridica non la paga integralmente, l’amministrazione fiscale trasferisce l’obbligho fiscale rimasto al socio, all’azionista e all’amministratore.

L’ordine di blocco sarà valido per un periodo di 12-mesi dalla data in cui è stato emesso la misura di blocco dei conti/depositi bancari. Trascorso tale termine, i conti/depositi vengono automaticamente sbloccati dalla banca senza una notifica aggiuntiva.

Per maggiori informazioni contattateci in: [email protected]

http://legalealbania.com